top of page

Novara: mostra, "Milano. Da Romantica a Scapigliata".

Al Castello Visconteo Sforzesco di Novara, dal 22/10/2022 al 12/03/2023, in mostra, attraverso una settantina di capolavori ottocenteschi, per la maggior parte figurativi, Milano negli anni di profondi cambiamenti susseguitesi nella città tra i secondi anni dieci e gli anni ottanta dell’Ottocento. "Milano. Da Romantica a Scapigliata".

" [...] Decenni turbolenti nei quali Milano ha visto la caduta del Regno d’Italia napoleonico, la costituzione del Regno Lombardo Veneto e la seconda dominazione austriaca, le prime rivolte popolari e le guerre d’indipendenza che nel 1859 avrebbero portato alla liberazione.

Le trasformazioni che già in epoca teresiana avevano iniziato a modificarne sensibilmente l’aspetto monumentale ed urbanistico erano proseguite senza soluzione di continuità durante gli anni della Repubblica Cisalpina, del Regno d’Italia, della Restaurazione e del Risorgimento e avevano fatto di Milano una città moderna, bellissima, crocevia di genti, di culture, di arte. Una città elegante che avrebbe continuato a rinnovarsi anche nei decenni post-unitari, si pensi alla demolizione del Coperto dei Figini in Piazza Duomo (1864), alla costruzione della Galleria Vittorio Emanuele e all’ideazione della Piazza del Teatro, nel 1865 battezzata Piazza della Scala, all’abbattimento del Rebecchino (1875). Una città culturalmente assai vivace, frequentata da viaggiatori stranieri e abitata da un facoltoso ceto borghese, ma nel contempo anche un luogo in cui le differenze sociali cominciavano via via a farsi sempre più marcate e nella quale gran parte della popolazione viveva in povertà. [...]"

Dal sito: https://www.ilcastellodinovara.it/event/milano-da-romantica-a-scapigliata/

14 visualizzazioni
bottom of page