Klangbilder. Musik im antiken Griechenland («Immagini sonore. La musica nella Grecia antica)

A Berlino, Altes Museum, alla ricerca dello "spazio sonoro" dei greci. La mostra "Klangbilder" riassume le ultime ricerche intorno a questo affascinante tema. Nelle polis greche la musica veniva associata a valori etici e civici propri del cittadino, della vita associata, per la polis, intesa come bene comune.

"Nell'antica Grecia, la musica giocava un ruolo importante in tutti i settori della vita, sia in pubblico che in privato. Possiamo solo indovinare come suonava. Ma ci sono numerose testimonianze pittoriche che ci dicono chi faceva musica - e spesso la ballava - con quali strumenti in quali situazioni e in quali occasioni. Questi "quadri sonori" sono il fulcro della mostra. Sulla base di pitture vascolari selezionate, di figure in terracotta e in bronzo e di una statua di Apollo di grandi dimensioni, viene offerto un panorama dei contesti in cui la musica veniva ascoltata: su larga scala nei rituali religiosi e nelle feste di culto, per esempio nel teatro e nelle competizioni musicali, ma anche in battaglia; inoltre, nella sfera privata nelle feste serali, nell'educazione scolastica e nel culto dei morti". Dal sito: https://www.museumsportal-berlin.de/it/mostre/klangbilder-musik-im-antiken-griechenland/

In riferimento a questa mostra segnaliamo L'European Music Archaeology Project (EMAP) che cerca di favorire un "viaggio organico dai suoni della Preistoria alle tradizioni che sopravvivono ancora oggi, portandoci dalla musica primitiva al compositore dei giorni nostri e fondendo archeologia e arte, scienza e creatività". Dal sito: http://www.emaproject.eu/ e MOISA. La Società Internazionale per lo Studio della Musica Greca e Romana e dei suoi Beni Culturali che "è un'associazione interdisciplinare che promuove la conservazione, l'interpretazione e la valorizzazione del patrimonio musicale dei Greci e dei Romani, e del suo patrimonio culturale dal Medioevo all'Età Contemporanea". Dal sito: https://www.moisasociety.org/


Stefan Hagel, suonatore di aulos e cordofoni e studioso, suo Ancient Greek Music. A New Technical History (Cambridge University Press 2009).

21 visualizzazioni