don-peppe-diana-800x445.jpg
ricerca-italiano-malala.jpg
alessandro-leogrande-640x420.jpg
5f1046_f4bb462fba974dab85a1ff82780dfcbf~
BiblioTalk.webp

CATALOGHI "LA BIBLIOTECA DEI DIRITTI UMANI" 

Il Sogno di Angelo logo.png
image_20181118phf9017.webp
index2.jpg
489157.jpg

Dal Primo gennaio del 2022 le opere di Ludwig Wittgenstein sono consultabili online, attraverso il  Ludwig Wittgenstein Project .                          

24991165_1352899224833101_20767830158262
diritti-umani-gi-526896295 jpg.jpg

Post recenti

Tag

unnamed.jpg

Americhe - Antisemitismo - Arte e Architettura - Attività criminale - Beni artistici e ambientali - Beni comuni.

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

berlino_murales_cover-1280x720.jpg

Biocidio - Cinema - Condizione Femminile - Conflitti - Digitale, diritti - Diritto di Genere.

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

Human-Rights-2.jpg

Diritto alla conoscenza - Discriminazione - Distopia - Emigrazione, immigrazione - Ecologia e Psicogeografia - Famiglia - Fotografia - Genocidio

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

matisse-danse-1909-1910-tecnica-olio-su-tela-260-391-cm.jpg

Genocidio - Genocidio culturale - Ideologie e diritti - Infanzia, adolescenza - Informazione -Intolleranza, autoritarismo.

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

diritti.jpg

Letteratura - Letteratura2 - Libertà di pensiero - Mass Media e diritti - Mondo africano - Mondo asiatico - 

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

tema-diritti-umani.jpg

Mondo arabo islamico - Mondo classico - Mondo slavo - Pacifismo - Paesologia - Personaggi - Questione meridionale.

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

unnamed (3).jpg

Reclusione, segregazione - Resilienza - Resistenza - Saggistica - Salute, bioetica - Scienza e tecnologia. 

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

Reggio-Emilia-190-Diritti-Umani.jpg

Sfruttamento e lotte sociali - Sociologia, filosofia politica - Storie a fumetti - Teatro - Terrorismo - Tolleranza, ecumenicismo - Urbanicidio

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

MY PODCAST OF THE MONTH

il-limite-dello-sguardo-3113.jpg
9788845282010_0_536_0_75.jpg
SIANI.jpg

Giancarlo Siani (1959 - 1985)
Ucciso perché cercava la verità

TRAIN OF THOUGHT

"DAVANTI AL DOLORE DEGLI ALTRI"
(Susan Sontag)

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Pinterest

SUBSCRIBE

Thanks for subscribing!

MY PICK
OF THE MONTH

il-limite-dello-sguardo-3113.jpg

Che cosa hanno in comune La notte di Elie Wiesel, le fotografi e dell’Album Auschwitz, Notte e nebbia di Alain Resnais? La tragedia della Shoah, naturalmente.

Ma per quanto scandaloso possa sembrare, non solo. Ognuna di queste opere porta all’estremo i limiti del nostro vedere e ci spiega che certe immagini funzionano solo in virtù di ciò che non si vede, del loro fuoricampo e del vuoto che riescono a rendere percepibile. Il confronto con l’estremo continua a interrogare il nostro modo di relazionarci alle immagini che provano a raccontarlo e sfi da il nostro sguardo a esercitarsi oltre i suoi limiti. Tocca alla teoria dell’immagine ricostruire il terreno per un ritorno alla morale e alla politica delle immagini, in grado di difendere la “causa dell’invisibile” e ripensarne la radice attraverso ciò che ci è dato vedere.

CHI SIAMO

Il Sogno di Angelo logo.png

La Biblioteca dei Diritti umani "M. Sena" fa parte della biblioteca del Liceo Statale De Sanctis di Salerno che porta il nome di "Michelantonio Sena" ex docente di filosofia e storia dello stesso Istituto. La biblioteca è pubblica e, nel suo complesso, consiste in patrimonio librario di oltre 35.000 volumi. All'interno del catalogo generale, si è pensato di dare un indirizzo tematico relativo ai diritti umani e i beni comuni. Ancora non siamo del tutto pronti, ma abbiamo preferito partire, perché l'urgenza di informare sui diritti umani e di farne l'impegno principale di una biblioteca scolastica, pubblica e territoriale come la nostra è palese, dati i tempi. Sono momenti in cui il discorso tecnico, culturale, formativo, filosofico e di impegno devono trovare una manifestazione concreta in un unico fronte visibile, attrattore unico delle diverse iniziative. Dare alla nostra biblioteca una veste tematica e settoriale, ma di così vasto respiro, ci è sembrato un contributo ulteriore che la scuola può dare allo sviluppo umano e sociale della societá. Da vent'anni la nostra biblioteca opera sul territorio con un catalogo digitale pubblico, una sala lettura aperta anche nel pomeriggio e pubblica, con attività di convegni, reading, recitazione, cinema, presentazioni bibliografiche. È attiva con canali digitali di comunicazione, di aggiornamento librari, attività di podcasting, di creazione di audiolibri e di sala lettura virtuale pomeridiana con attività di reference. Tutto ciò sempre pubblico. Non manca l'esplorazione nel mondo dell'ebook con l'attivazione del Mlol. A tutto ciò ora si affianca l'impegno di due siti tematici finalizzati alla diffusione degli aspetti tematici, bibliografici e visivi del mondo dei diritti umani. Dal catalogo principale saranno estratti tutti i testi inerenti ai diritti umani, presenti in biblioteca e poi si procederà all'implementazione progressiva di attività giornalistiche e multimediali inerenti al tema. La nostra intenzione è fare della biblioteca un punto di riferimento per chiunque voglia formarsi come cittadino cosciente o voglia contribuire allo sviluppo civile e umano della società.

FOLLOW ME

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Pinterest

SUBSCRIBE

Thanks for subscribing!

MY PICK
OF THE MONTH

9788845282010_0_536_0_75.jpg

"Per me non è tanto importante che tu scriva quello che ti ho raccontato, ma che andando via ti volti a guardare la mia casetta, e non una ma due volte". Così si è rivolta a Svetlana Aleksievic, congedandosi da lei sulla soglia della sua chata, una contadina bielorussa. La speranza di avere affidato il racconto della sua vita a qualcuno capace di vero ascolto non poteva essere meglio riposta. Far raccontare a donne e uomini, protagonisti e vittime e carnefici, un dramma corale, quello delle "piccole persone" coinvolte dalla Grande Utopia comunista, che ha squassato la storia dell'URSS-Russia per settant'anni e fino a oggi, è il cuore del lavoro letterario di Svetlana Aleksievic.